fbpx

Cappotto Termico Condominio

Riduci sprechi e consumi energetici grazie a interventi come il cappotto termico e puoi accedere al Superbonus 110%.

Perché affidarsi a chi è esperto di energia

PER ESPERIENZA

Siamo tra i leader del mercato energetico e lavoriamo in sinergia con molti partner.

PER L'IMPEGNO

In un mondo che cambia, ci impegniamo a rispondere alle esigenze energetiche, sia degli individui sia della comunità.

PER UN OBIETTIVO

Lavoriamo per fornire le migliori soluzioni professionali e sostenibili e per contribuire concretamente all trasformazione energetica.

Come ti aiutiamo a utilizzare meglio l’energia.

Mettiamo a disposizione una soluzione completa per rendere più efficiente la tua casa. Per raggiungere insieme questo obiettivo le aree su cui è possibile intervenire e ottenere la detrazione fiscale del Superbonus fino al 110% sono:

CAPPOTTO TERMICO

Coibentare le pareti del tuo edificio (applicando uno strato di materiale isolante), può comprendere anche la sostituzione degli infissi e dei serramenti e il rifacimento e la coibentazione della falda o del solaio della casa.

FOTOVOLTAICO

Installare impianti fotovoltaici solo se associati ad uno degli interventi trainanti (cappotto termico, riqualificazione impianti e consolidamento antisismico).

IMPIANTI

Riqualificare gli impianti e le centrali termiche, sostituendo la caldaia, installando sistemi di termoregolazione e adeguando gli impianti già esistenti alla normativa vigente.

ANTISISMICO

Effettuare un consolidamento antisismico così il tuo edificio sarà meno vulnerabile, grazie all’installazione di dispositivi appositi, all’utilizzo di materiali per rinforzarne la struttura, al consolidamento delle murature e delle fondamenta.

Con il nostro cappotto termico la qualità è una priorità.

Puoi rendere più efficiente e più sicura la tua casa avendo al tuo fianco esperti del settore che si occupano di tutto:

puoi cedere il credito del Superbonus 110%, o di altri incentivi, e iniziare a goderti da subito i benefici fiscali, senza dover aspettare;

hai la sicurezza di lavorare con i nostri partner, tutti accuratamente selezionati per garantirti i più alti standard di qualità;

hai a tua disposizione tutta la nostra esperienza, le tecnologie, e i team più qualificati per qualunque intervento tu debba fare.

Approfitta del Superbonus 110%.

Con il Decreto Rilancio*, dal 1° luglio 2020 puoi avere detrazioni fiscali fino al 110% per interventi di riqualificazione energetica e sismica, come quelli offerti da CappottoMio.

E, affidandoti a Plenitude sarà più facile accedere alle detrazioni, perché ti seguiremo in ogni fase della richiesta e ci occuperemo di tutta la gestione burocratica al posto tuo.

In più, potrai cedere il tuo credito, così non sarà necessario attendere per ottenere i benefici fiscali, ma potrai averli subito.

Il Superbonus si può applicare:

  • al cappotto termico, se il tuo edificio migliora di due classi energetiche;
  • alla sostituzione degli impianti di riscaldamento, anche in questo caso se il tuo edificio migliora di due classi energetiche;
  • al consolidamento antisismico, se il tuo edificio si trova in zona sismica 1, 2 o 3.
  • al fotovoltaico, se associati ad uno dei precedenti interventi.
  • alle infrastrutture per ricarica veicoli elettrici, se associati al cappotto termico o alla sostituzione degli impianti di riscaldamento.

*E ne possono usufruire condomini ed edifici unifamiliari.

E se non rientri nei parametri del Superbonus?

Nessun problema, ti supportiamo e ti guidiamo anche nella richiesta di altri bonus per usufruire dei servizi di CappottoMio. E, anche in questo caso, puoi cedere il credito, per ottenere subito i vantaggi fiscali qualora ci siano i presupposti necessari.

CAPPOTTO TERMICO

Bonus fino al 75% di detrazioni

Condizioni: per edifici di qualsiasi categoria catastale, che aumentano il livello di efficienza.

SOSTITUZIONE IMPIANTI E INFISSI

Bonus fino al 65% di detrazioni.

Condizioni: per edifici di qualsiasi categoria catastale, che aumentano il livello di efficienza.

CONSOLIDAMENTO ANTISISMICO

Fino al 85% di detrazioni.

Condizioni: edifici in zone sismiche 1, 2 e 3, che eseguono consolidamenti strutturali.

Per saperne di più

Il cappotto termico, detto anche isolamento a cappotto, consiste in una serie di strati isolanti applicati esternamente o internamente agli edifici in modo tale da garantire un isolamento, sia termico che acustico, completo. È un sistema che, se applicato correttamente, permette un notevole risparmio energetico, mantenendo alte temperature interne durante l’inverno e impedendo al calore dei raggi esterni di penetrare negli ambienti in estate.

Si tratta di una serie di elementi edili prefabbricati che vengono applicati direttamente sulla facciata dell’edificio. Una volta terminato il lavoro di applicazione, l’edificio si presenta all’esterno come una normale costruzione intonacata che è dotata però di un “guscio” protettivo isolante in grado di far diminuire sensibilmente il consumo di combustibile necessario al riscaldamento, riducendo la dispersione termica attraverso i muri esterni.

Sì, basta che la facciata sia liscia e in grado di reggere carichi. Nel caso di edifici storici sottoposti a vincoli architettonici si dovrà ricorrere a un cappotto termico interno che presenta più o meno gli stessi vantaggi.

Attualmente il 40% del fabbisogno energetico totale in Italia viene utilizzato nei consumi di carattere abitativo (riscaldamento, acqua sanitaria, energia elettrica, cucina, ecc.). Il 60% di questi consumi è costituito da energia utilizzata al solo scopo di riscaldare gli ambienti. Da questo consumo trae origine il 30% dell’inquinamento atmosferico generale. Con il sistema di isolamento termico, il consumo energetico degli edifici e le emissioni di CO2 nell’ambiente possono essere ridotti drasticamente.

Nel rispetto dei criteri stabiliti a livello nazionale, spetta alle Regioni compilare l’elenco dei Comuni con la relativa attribuzione a una delle seguenti zone:

• Zona 1 – Sismicità alta: comprende 708 Comuni, tra cui quelli dove si sono registrati i terremoti più forti degli ultimi anni;

• Zona 2 – Sismicità medio-alta: comprende 2345 Comuni, in cui possono verificarsi terremoti abbastanza forti;

• Zona 3 – Sismicità medio-bassa: comprende 1560 Comuni, in cui la probabilità di terremoti forti si riduce rispetto alle zone 1 e 2.

• Zona 4 – Sismicità bassa: comprende 3488 Comuni ed è la zona meno pericolosa.

Ti richiamiamo noi!

Inserisci i tuoi dati per essere ricontattato senza impegno.

-